Le due facce di Luigi Di Maio

Oggi Di Maio si è schierato in difesa dei gilet gialli, quelli che da settimane assediano Parigi (ma non sono violenti, no no: sabato scorso hanno solo sfondato la porta del ministero per i Rapporti con il Parlamento). Non solo: ha offerto il sostegno telematico della pregiatissima piattaforma Rousseau.

È lo stesso Di Maio che un anno fa faceva il macroniano e si rivolgeva così al presidente francese.