La cultura del piagnisteo di Lega e Cinque stelle

Matteo Salvini dice che i media sono contro il governo e che non s’è mai visto un tale dispiegamento di forze contro chi è a Palazzo Chigi.

Alessandro Di Battista si lamenta perché la gente si interessa troppo ai suoi soldi e non va bene, aggiunge, perché come li fa e li spende sono solo cazzi suoi.

Virginia Raggi dice che ce l’hanno tutti con lei perché è donna, del M5s e “scomoda”.

Sarà pure il “governo del cambiamento” ma intanto Cinque stelle e Lega assorbono e istituzionalizzano qualcosa di parecchio vecchio: la cultura del piagnisteo.